sabato 10 maggio 2014

Antonio Catalano dal 10 maggio al Piccolo con "Storie di pane"

 
Mag 8 alle 5:18 PM

La magia del pane, elemento fondamentale della nostra alimentazione, arriva alla Scatola Magica del Teatro Strehler con il progetto di Antonio Catalano, Storie di pane.
Per due weekend, sabato 10 maggio (ore 11 e 15), domenica 11 maggio (ore 11), sabato 17 maggio (ore 11 e 15) e domenica 18 maggio (ore 11), le tradizionali pagnotte si trasformano in vere e proprie opere d’arte, divenendo protagoniste assolute dell’incontro-spettacolo, sotto l’attento sguardo e l’attiva partecipazione dei bambini, a partire dai cinque anni, e dei loro genitori.
Il progetto è sviluppato in collaborazione con il Centro Ambrosiano di Solidarietà.  In occasione della manifestazione, presenteremo l'esperienza del Vilaggio solidale e del Laboratorio di produzione di pane e dolci nato per valorizzare le competenze delle donne Rom ospiti al Ce.A.S., creando le premesse per delle prospettive di lavoro. Il Ce.A.S. ringrazia per il prezioso aiuto l'artista Antonio Catalano e il Piccolo Teatro.
Ecco ciò che mi affascina del panettiere – racconta Catalano, ricordando il lavoro del padre, Rocco  - le mani, quelle mani che agitandosi nell' aria e nella pasta creano forme: lunghe, corte, a fisarmonica, schiacciate... come opere d' arte, da mangiare però! Ho pensato a questo "museo" come a un'esplorazione nei miei ricordi d'infanzia, dove il pane era l'unico cibo quotidiano, dove il pane è mio padre, artista sensibile dell' arte bianca. Un contenitore di storie, racconti, immagini, canzoni e avventure poetiche così si struttura il progetto, al fine di narrare e ricreare quel mondo di convivialità che è proprio dell’uomo. Il percorso ha inizio con l’incontro-spettacolo Storie di pane, dove questo elemento primordiale ed essenziale nelle sue svariate forme e dimensioni viene rivalutato, riposizionato e risignificato, incantando e stimolando la fantasia del pubblico. Si prosegue con il laboratorio a cura di Simona Catalano Parole di pane: insieme ai bambini sarà possibile creare divertenti ricette poetiche a base di parole tratte dall’universo del pane e del cielo, nonché impastare e immaginare fantasiose imprese tutte fatte di pane. A concludere questo viaggio è un importante momento di condivisione con la collaborazione delle donne rom del Centro Ambrosiano di Solidarietà Onlus e della Casa della Carità, le quali offriranno al pubblico il loro pane.
Universi sensibili è il nome che l’artista e artigiano Catalano ha dato al suo lavoro e al suo mondo, fatto di esplorazioni e provocazioni tra teatro e arti visive. In collaborazione con la Casa degli Alfieri, organismo di ricerca progettuale nell’ambito dell’arte, Antonio Catalano persegue, in questo come in altri progetti, l’idea di creare incontri artistici con spett-attori di ogni età, provocando l’emozione e la meraviglia. Puntare sulla rivalutazione del banale, questo genera lo stupore: l’uso della pittura e della scultura, di oggetti quotidiani presi fuori dal loro contesto, crea mondi immaginifici con fantasiosi e divertenti accostamenti.
Biglietto di ingresso per i bambini: 10 euro; ingresso gratuito per un adulto accompagnatore
Info e prenotazioni tel. 848.800.304
Piccolo Teatro Strehler, Scatola Magica
sabato 10 maggio 2014,  ore 11 e 15
domenica 11 maggio 2014, ore 11
sabato 17 maggio 2014, ore 11 e 15
domenica 11 maggio 2014, ore 11

Storie di pane
un progetto della famiglia d’arte Magopovero Casa degli Alfieri – Universi sensibili
con Antonio, Matteo e Simona Catalano
testi e scenografie Antonio Catalano
Incontro spettacolo 
Storie di Pane
di Antonio Catalano
con Matteo e Antonio Catalano
Laboratorio 
Parole di pane
a cura di Simona Catalano
organizzazione Claudia Ponzone
amministrazione Franca Veltro